Applicazione: Il presente regolamento è applicabile a tutti gli avventori che accedono all’interno dell’impianto, conduttori, accompagnatori personale, etc.. durante le giornate aperte ad allenamenti/prove libere, mentre nelle giornate di Gara o Pre Gara verranno rispettati i regolamenti emanati delle federazioni o enti di promozione sotto cui si svolge l’evento.

Conduttori: Ogni conduttore deve essere in possesso di un titolo abilitativo alla guida ovvero di patente di guida, licenza agonistica o eventuali tessere allenamenti, titoli devono essere idonei al mezzo utilizzato (Esempio non si può accedere con una licenza motocross, per la guida di un auto)
Il possesso della licenza agonistica (o tessera allenamenti) è obbligatoria per tutti i conduttori minorenni ed è comprensiva dell’atto di assenso dei genitori, del certificato medico e dell’assicurazione sportiva prevista. Per chi accede al circuito unicamente con la patente di guida (solo maggiorenni) non svolgendo attività sportiva ma attività ludico motoria non è coperta dall’assicurazione prevista nella licenza sportiva di cui non è in possesso.

Decreto legge (Norma provvisoria) Si ricorda che i decreti legge possono limitare l’accesso all’interno dell’impianto ai soli Atleti (in possesso di licenza Agonistica) vietando l’attività ludico motoria, occorre verificare il decreto in vigore se consente anche l’attività ludico motoria o limita l’attività ai soli atleti

Abbigliamento I Conduttori per l’utilizzo della pista devono indossare abbigliamento di sicurezza idoneo al mezzo che conducono le cui caratteristiche sono riportate nei siti delle federazioni di riferimento, FMI, ACI SPORT o enti di promozione con particolare riferimento alle omologhe dei caschi di cui si ricorda l’assoluto divieto di applicare telecamere o altri dispositivi simili, l’applicazione di qualunque cosa sul casco (non prevista dal costruttore) ne invalida l’omologa e le caratteristiche di sicurezza non rendendoli più idonei all’assorbimento di eventuali urti come anche nel caso che avessero già assorbito urti in precedenza.

Mezzi da utilizzare in circuito: I conduttori devono guidare mezzi conformi per peso, potenza e dimensioni a quanto prescritto dalle federazioni ed enti nazionali di riferimento in conformità al tipo di titolo abilitativo in possesso, all’età ed alle caratteristiche del conduttore I Mezzi da utilizzare in circuito devono corrispondere ai regolamenti emanati dalle federazioni o enti di promozione di riferimento in particolare devono avere una vaschetta di contenimento degli sfiati dei liquidi ovvero gli sfiati non devono consentire ai liquidi in eccesso di cadere sull’asfalto, se il mezzo è dotato d’impianto di raffreddamento a liquido questo deve contenere unicamente acqua o eventualmente acqua ed alcool ovvero sono vietati altri liquidi di raffreddamento, il mezzo deve rispettare i requisiti minimi di sicurezza e di rispetto dei limiti di rumorosità, nel caso che il mezzo non sia ritenuto idoneo dal personale addetto gli sarà vietato l’ingresso in pista

Accesso in pista: L’accesso in pista è consentito esclusivamente ai conduttori in regola con il titolo abilitativo è fatto divieto assoluto di accedere o sostare in pista ad accompagnatori, fotografi, meccanici, istruttori, etc ovvero a chiunque non sia stato espressamente autorizzato e facente parte del personale di servizio, gli accompagnatori potranno accedere e sostare nelle sole aree aperta al pubblico

Utilizzo del Circuito Si consiglia a tutti i conduttori di percorrere i primi giri ad andatura regolare per verificare lo stato generale del circuito e del proprio mezzo verificando le condizioni dell’asfalto, delle vie di fuga e delle dotazioni di sicurezza attive e passive ovvero di verificare se il circuito è nelle condizioni per ospitare l’attività prevista, se si dovessero riscontrare situazioni di pericolo o di non conformità è necessario rientrare in pit lane e segnalarle al personale addetto l’eventuale problema riscontrato

Condotta in pista Il conduttore deve sempre tenere una condotta vigile ed attenta mentre è alla guida del proprio mezzo nel rispetto degli altri conduttori evitando manovre pericolose quali repentini cambi di direzione, ostacolare il sorpasso, condurre il proprio mezzo a zig zag, effettuare drifting o bornout e ogni altra manovra pericolosa come fermarsi lungo il tracciato senza motivazioni o per effettuare prove di partenza; il trasporto di passeggeri è da intendersi sempre vietato, viene autorizzato solo nel caso d’istruttori in possesso dell’abilitazione necessaria, il personale addetto verificherà ed autorizzerà l’eventuale trasporto di passeggeri
I conduttori non possono guidare sotto l’effetto di droghe o alcol

Condotta in caso di guasto o incidente: In caso di guasti, rotture cadute etc il conduttore deve portare il proprio mezzo in una zona sicura, se ovviamente possibile, e segnalare l’ostacolo agli altri conduttori che potrebbero sopraggiungere (sempre se ovviamente possibile) in caso il conduttore non sia nelle condizioni di farlo gli altri conduttori hanno l’obbligo di soccorso e di segnalazione del guasto o dell’incidente fino all’intervento del personale di pista.

Segnalazioni Le segnalazioni possono avvenire con bandiere o con pannelli luminosi presenti all’interno del Circuito
Segnale Rosso: Immediata sospensione delle prove, rallentare e procedere ad andatura ridottissima fino al rientro in Pit Lane
Gialla: Segnalazione di pericolo nel tratto immediatamente dopo il segnale, rallentare evitare sorpassi prestare massima attenzione
Gialla a Righe rosse: Presenza di detriti o liquidi in pista, segnala anche tratto bagnato
Bandiera a scacchi: Fine del turno o delle prove
Bandiera Verde: Pista Libera

Area Paddock E’ definita area paddock l’area dove sostano i mezzi di trasporto, officine riparazioni e zona sosta per i mezzi utilizzati in circuito.
In quest’area è vietata la circolazione, consentita unicamente per il tempo strettamente necessario al raggiungimento da e per la piazzola di sosta con andatura a passo d’uomo, e’ vietato provare i mezzi all’interno del paddock o mantenerli in moto sui cavalletti, le prove possono essere fatte negli orari di apertura del circuito nell’area piazzale e nello stradello di servizio adiacente all’autodromo con obbligatorio l’uso del casco.
In qualunque momento gli stradelli dovranno essere lasciati liberi per consentire la circolazione dei mezzi di trasporto e soprattutto di soccorso.
I Mezzi in sosta devono essere dotati di almeno un estintore di dimensioni adeguate al volume del mezzo e delle eventuali tende in sosta che devono essere di materiale ignifugo
La benzina deve essere contenuta in taniche omologate.

E’ vietato abbandonare pneumatici o altri rifiuti speciali all’interno dell’impianto
E’ vietato l’utilizzo di fiamme libere su tutta l’area del paddock

Attività Commerciali Tutte le attività commerciali, come ad esempio il noleggio di Kart, Moto o Auto al pubblico, la vendita e somministrazione di cibi e bevande al pubblico, la vendita di prodotto al pubblico ed ogni attività commerciale rivolta al pubblico all’interno dell’impianto è da considerarsi VIETATA se non espressamente autorizzata dal Comune di Comacchio e dalle gestione del Circuito

Mezzi Elettrici: E’ vietato l’uso di Auto o di Moto elettriche in quanto il Circuito NON è dotato di adeguati sistemi di sicurezza in caso di incidenti

Norme Generali Per quanto non previsto in questo regolamento sintetico occorre fare riferimento ai regolamenti emanati dalle federazioni e degli enti sportivi di riferimento con particolare riferimento alle Federazione italiana Motociclistica per l’attività MOTO e all’ACI SPORT per l’attività Kart / Auto

Menu